Palma & Giuliani Sistemi Sicurezza Roma

Impianti antincendio

Un impianto antincendio tipico è costituito essenzialmente da una centrale di gestione, un numero adeguato di avvisatori d’allarme ottico/acustici, pulsanti a rottura vetro per eventuali segnalazioni manuali e rivelatori automatici dei principali effetti provocati da un principio d’incendio.

In particolare, esistono sensori di fumo, rivelatori termici e termovelocimetrici, in grado di avvertire rispettivamente il superamento di una soglia di temperatura prefissata, oppure rapide variazioni della temperatura ambientale, e  rivelatori di fiamma,  che captano le radiazioni infrarosse e che risultano particolarmente utili laddove il rischio di incendio è rappresentato da combustibili liquidi o solidi altamente infiammabili, con una emissione di fumo, in caso d’incendio, praticamente trascurabile.

Nel caso di capannoni industriali o comunque ambienti di vaste proporzioni, trovano applicazione i rivelatori di fumo cosiddetti “lineari”,  basati sul principio della barriera a raggi infrarossi:  una serie di emettitori di radiazioni I.R. montati alla sommità di una parete vengono allineati con altrettanti ricevitori applicati sulla parete opposta.  Il fumo prodotto da un’eventuale combustione attenua progressivamente l’intensità del raggio dalla parte del ricevitore, fino a superare una soglia prefissata, generando così uno stato di  allarme. 

Una moderna versione di questo tipo di rilevatore è costituita da un apparato che racchiude sia i trasmettitori che i ricevitori in un unico contenitore, mentre sulla parete opposta vengono montati dei semplici riflettori.  Tale soluzione permette di semplificare notevolmente i problemi installativi, senza ridurre le prestazioni del dispositivo.

In caso di allarme incendio, la centrale, oltre ad attivare gli avvisatori ottico/acustici locali e i dispositivi di teleallarme (combinatore telefonico, ponte radio, ecc.) può comandare la chiusura di determinate porte dette “tagliafuoco”, che hanno il compito di ritardare il propagarsi delle fiamme isolando gli ambienti dove l’incendio è già in atto e, infine, seguendo una rigida procedura prestabilita, azionare direttamente eventuali sistemi di spegnimento automatico.
Impianti antincendio
Impianti antincendio
Impianti antincendio